giovedì 17 gennaio 2019

Segnalazione: Unspoken - Sarah Rees Brennan

segnalazione

Buon pomeriggio Lettori! So che avete bisogno di una scarica di adrenalina per l'ultimo giorno della settimana, per cui vi propongo un romanzo che vi riempirà di emozioni, avventure e mistero...

18 GENNAIO


Unspoken (L'eredità dei Lynburn Vol. 1) di [Brennan, Sarah Rees]

Titolo: Unspoken
Autore: Sarah Rees Brennan
Genere: Fantasy
Editore: Triskell Edizioni
Serie: L'eredità dei Lynburn #1
Pagine: 352
Prezzo: 5.99€ eBook
        6.62€ cop. flessibile
Data di pubblicazione: 18 Gennaio 2019


Kami Glass è innamorata di qualcuno che non ha mai incontrato, un ragazzo con cui parla nella sua testa dal giorno in cui è nata. Questo le ha impedito di integrarsi nella sonnolenta cittadina inglese di Mestavalle, ma Kami ha fatto in modo di sfruttare la situazione a proprio vantaggio, e la sua vita sembra scorrere tranquilla, almeno finché non comincia a verificarsi una serie di eventi inquietanti. 
Sinistre grida giungono dai boschi e la villa padronale che domina il villaggio torna a illuminarsi. 

La famiglia Lynburn, che aveva governato la città sino alla generazione precedente per poi svanire nel nulla, è tornata. Così, all’improvviso, Kami si rende conto che il luogo che ha conosciuto e amato per tutta la vita nasconde un’infinità di segreti… e un assassino. E che la chiave di tutto potrebbe essere il ragazzo nella sua testa. Il ragazzo che è tutt’altro che immaginario e senza ombra di dubbio deliziosamente pericoloso.
Risultati immagini per girl forest gif
«Nient'altro mi è mai importato, e tu non eri nemmeno reale. Tutto ciò che ho sempre voluto sei stata tu.»
Da "Unspoken" di Sarah Rees Brennan
L'eredità dei Lynburn Series:

#0.25 The spring before I meet You
#0.5 The summer before I meet You
#1. Unspoken
#1.5 The Night After I Lost You
#2. Untold 
#3. Unmade

Potrete trovare il romanzo qui!

18 GENNAIO

Recensione Un sogno da favola - Fabiola D'Amico




Titolo: Un sogno da favola
Autore: Fabiola D'Amico
Genere: Contemporary Romance
Editore: Newton Compton Editori
Serie: #Favola
Pagine: 352
Prezzo: 1,99€ (e-book) 10,90€ (cartaceo)
Data di pubblicazione: 17 Gennaio 2017 (cartaceo)



Carlotta Russo è un giudice del tribunale di Genova, e odia gli uomini, ma ha deciso di prendere in mano la sua vita e fare il grande passo: si sposa. Già, Carlotta ha deciso di convolare a nozze con se stessa e per l’occasione ha organizzato una cerimonia elegante e sfarzosa. La notizia coglie di sorpresa gli amici che, però, non le negano il loro aiuto. Tra questi si fa avanti Luca Tommasini, un modello molto affermato, con il quale Carlotta non ha un rapporto idilliaco, perché pensa che sia un buono a nulla, capace solo di mostrarsi nudo sulle riviste più famose. La vicinanza però farà sbocciare una forte attrazione tra i due e il destino ci metterà del suo. La vita di Carlotta sarà stravolta da un arrivo inaspettato che le ammorbidirà il cuore e le permetterà di capire che oltre la bellezza fisica Luca sa essere un grande uomo...

Copia omaggio fornita gentilmente da Newton Compton Editori
Favola Series:
1. Un giorno da favola
2. Un matrimonio da favola
3. Un sogno da favola
4. L'amore che non ti aspetti

recensione

«Sei un’anima ferita, non lasciare che gli eventi passati ti impediscano di vivere il presente. Nella vita bisogna essere positivi, altrimenti non facciamo che tirarci addosso la sfortuna. Vivi e basta».
Quando una persona afferma di essere forte quanto sono vere quelle parole? Davvero siamo così corazzati di fronte al dolore ed alla sofferenza? Il nostro è un alibi o ci crediamo veramente? Queste sono state le mie prime considerazioni quando ho iniziato il romanzo Un sogno da favola di Fabiola D'Amico. Un libro che ho letto in maniera fugace durante le mie vacanze e che ho riletto con maggiore attenzione pochi giorni fa per potervi dare la mia opinione in merito. 


È questo l’amore: ascoltare, perdonare, condividere, accettarsi.

Carlotta Russo è un personaggio difficile da digerire, giudice altezzoso e cinico che ha un pessimo rapporto con l'altro sesso. Sembra una stronza colossale se guardiamo in superficie ma nasconde molto altro sotto la sua scorza da "donna di latta". Il suo cinismo sbandierato ai quattro venti costituisce un forte deterrente per non far avvicinare gli uomini ma Luca Tommasini, modello dal corpo statuario ed aspirante scrittore, ha capito sin da subito le fragilità che si celano dietro tanta arroganza. 
"No tu scappi. Sei la regina della fuga e ti rinchiudi in una prigione di solitudine che non ti rende libera, ma schiava di emozioni che ti impediscono di vivere. Posso darti la libertà che vuoi. Posso fare di te una donna viva, forte, capace di provare grandi sensazioni. Non passerà molto tempo prima che tu capisca che solo nell'amore c'è la vera libertà!"

Mettiamoci un rapporto inesistente con un padre che non ha mai accettato la sua "natura", anzi ha sempre ammesso anche davanti a lei di volere un figlio maschio poi aggiungiamoci un rapporto malato con un uomo vile e sposato ed il gioco è fatto! Abbiamo una donna che all'esterno si mostra inflessibile ed altezzosa ma dentro ha un tumulto inespresso di sentimenti difficili da decifrare, da capire. 
"Lo colpì al petto. Ancora, ancora e ancora. E lui incassò ogni colpo come se fosse lui il suo problema. Come se fosse il carceriere che aveva odiato e amato. Cadde su di lui, senza forze. E Luca l’abbracciò, facendola sentire importante." 
Luca ha le chiavi giuste per aprire le porte di questa anima fragile e le usa tutte, poco alla volta abbattendo i muri più resistenti restituisce al lettore la vera Carlotta. Non quella ingabbiata nei suoi tailleur professionali, ma la Carlotta passionale, giocosa, sagace ed ironica che aspettava solo l'uomo giusto per venire fuori. 
“«Puoi gettare la maschera, Carlotta. Io ho guardato oltre gli sguardi irascibili e le rimbeccate acide, oltre la corazza che hai eretto tra te e il mondo. Tu vuoi essere una donna molto femminile, vuoi essere coccolata, sottomessa. Ti darò tutto quello che vuoi, tutto ciò che hai sempre desiderato ma non hai mai avuto il coraggio di ammettere neppure con te stessa».”
Apprezzo le protagoniste che hanno spina dorsale e sanno ben cosa vogliono dalla vita: Carlotta mi piace nel suo rapporto genuino ed onesto con il sesso, adoro il fatto che scriva per un blog mettendo sulla carta tutto quello che la sua professione di giudice le impone di nascondere. Amo i suoi stessi libri e condivido con lei l'amore per Alexander, protagonista mai dimenticato del Cavaliere d'Inverno. Come si fa a non amarlo!
Ammetto di non aver letto gli altri romanzi della serie Favola, dopo questo mea culpa, recupererò prestissimo queste letture perché mi piace lo stile di Fabiola: chiaro, semplice e vicino al lettore. I personaggi secondari funzionano bene e sono un collante perfetto a tutta la storia, Francesca, Maria, Christian e soprattutto il piccolo Gabriel che arricchisce la vita di Carlotta senza rendersene conto. Le farà vivere le gioie della maternità con la giusta dose di ansia, amore e tenerezza. 
"Sei il mio posto nel mondo. Ciò che desidero con tutto me stesso dopo il lavoro, ciò che cerco per divertimi, per rilassarmi, per piangere. Oggi, domani, sempre. Se mi immagino tra vent'anni, mi vedo con te. Vedo noi che ci scambiano le nostre battute al vetriolo, che sono l’equivalente di un caffè al risveglio. Se ridi, sono felice, se soffri, perdo la testa perché sopra ogni cosa ci sei tu. Se prima pensavo di essere felice, ora so che non c’è felicità più grande che vederti contenta e saperti al sicuro."
Bellissima l'evoluzione dei personaggi e la trasformazione interiore di Carlotta e il modo in cui lei e Luca diventano, non solo una coppia, ma una vera famiglia, superano insieme paure ed incertezze donandosi rispetto e amore.

Paradossalmente Luca è talmente perfetto da non sembrare reale agli occhi di Carlotta, quando sei abituata al "bastone" non riesci ad accettare la "carota". Noi donne siamo così abili a non capire la felicità, a non coglierla anche quando sventola la sua bandiera sotto i nostri occhi disillusi! 
“Dentro di lui accadde qualcosa di strano. Più lei si negava e si dipingeva come un mostro, e più lui vedeva il suo vero volto e si innamorava di lei. Ma non glielo avrebbe confessato. Non ancora.” 
Nonostante si tratti di un romanzo leggero l'autrice ha toccato con maestria argomenti non facili da trattare, ha saputo dosare la parte romantica, quella erotica e quella più riflessiva. Sono sicura che il risultato finale vi piacerà moltissimo! Non mi resta che recuperare il tempo perduto e gettarmi a capofitto nella storia di Christian e Francesca. 
Alla prossima lettura!






«Farò della mia anima uno scrigno per la tua anima, del mio cuore una dimora per la tua bellezza, del mio petto un sepolcro per le tue pene. Ti amerò come le praterie amano la primavera, e vivrò in te la vita di un fiore sotto i raggi del sole. Canterò il tuo nome come la valle canta l’eco delle campane; ascolterò il linguaggio della tua anima come la spiaggia ascolta la storia delle onde».”  Kahlil Gibran


VOTO:





martedì 15 gennaio 2019

Segnalazione: Dove finisce la notte - Daniela Tully

segnalazione

Buon pomeriggio Lettori! Oggi vorrei rubarvi qualche istante per parlarvi di un romanzo molto importante. In occasione della Giornada della Memoria, una storia che vi porterà indietro nel tempo, per non dimenticare, e vi avvolgerà in un'aura di mistero e di aspettativa incredibile... non riuscirete più a staccarvi dalle sue pagine.

17 GENNAIO

Dove finisce la notte di [Tully, Daniela]


Titolo: 
Dove finisce la notte
Autore: Daniela Tully
Genere: Narrativa Storica
Editore: Garzanti
Pagine: 287
Prezzo: 9.99 eBook
          17.90 cop. rigida
Data di pubblicazione: 17 Gennaio 2018


Monaco, 1990. Il vento del Nord è arrivato, e con lui quella lettera. Una lettera inaspettata, datata 1944, e destinata a cambiare la vita di Martha Wiesberg per sempre. Martha è una sopravvissuta, ha conosciuto l’odio e la violenza, ma, per la prima volta, ha paura. Paura di quelle parole scritte, del segreto che custodiscono e che la riporta agli anni dell’ascesa di Hitler e del Terzo Reich. Scoprire la verità è pericoloso, ma Martha non ha scelta: deve partire per un luogo che solo lei conosce, anche a costo di abbandonare la nipote, la giovane Maya, che ha allevato e accudito sin dalla nascita.

Stati Uniti, 2016. Morbide colline si stendono a perdita d’occhio fino a incontrare una foresta densa e scura: è qui, nel folto degli alberi, che sorge un antico e lussuoso residence. È qui che Maya cerca di far luce sulla morte della nonna Martha. Era scomparsa nel nulla, molti anni prima. E adesso la scoperta del corpo. Anche se non è riuscita a perdonarla per averla lasciata all’improvviso, Martha sa di doverle molto: è lei ad averle insegnato tutto quello che sa attraverso le sue storie. Favole che narravano di tempi in cui amarsi era proibito, in cui una carezza poteva fare male, in cui la notte pareva senza fine. Ora Maya vede tutto con chiarezza: la nonna ha sempre voluto che lei arrivasse lì, disseminando tanti piccoli indizi nelle sue storie. E adesso ha intenzione di ritrovarli tutti per riportare a galla la verità. Perché c’è un’ultima storia che aspetta di essere svelata. Quella di un amore profondo e contrastato che la guerra ha reso impossibile, ma non ha distrutto. Di una promessa che attende di essere mantenuta. Di un odio che non bisogna dimenticare, perché è capace di uccidere ancora.
Risultati immagini per mystery girl gif

«Dove finisce la notte è una storia epica che trascina il lettore nelle pieghe del tempo ricordando come l’amore incondizionato sia capace di vincere anche le ombre più lunghe. Quelle prodotte dai pregiudizi degli uomini e che la Storia, nonostante tutto, ci chiede di non dimenticare.»
Dicono di questo romanzo:

«Un'intricata saga di misteri familiari tutta da leggere...questa è una storia di omicidi, avidità, amore (conquistato e poi perduto) e, soprattutto, intrighi.»
Publishers Weekly

«Daniela Tully ha scritto un accattivante thriller romantico, che supera i decenni, i continenti, le generazioni e una guerra mondiale.  E' una storia di amore, tragedia e intrighi che mostra come il passato possa plasmare il futuro... e il potere infidinito dell'amore.»
Lee Goldberg

«Che soprendente debutto! Tully offre al lettore una storia incredibile e emozionante, a cui aggiunge protagonisti intrappolati in un mistero che supera i continenti e le generazione. Non potevo smettere di leggerlo.»
Uli Edel

«Un'intrigante e bellissima storia che parla d'amore e della forza dei legami famigliari, catturerà e intrigherà il lettore.»
Claire Allan

«Un intrigante ritratto di come si doveva sentire una donna al tempo del Terzo Reich e di una famiglia che nasconde molti segreti.»
Elisabeth Gifford

l'autore

Immagine correlata
Dopo una carriera nel mondo del cinema, Daniela Tully debutta sulla scena letteraria internazionale con un’opera prima che ha conquistato pubblico e critica. Dove finisce la notte è una storia epica che trascina il lettore nelle pieghe del tempo ricordando come l’amore incondizionato sia capace di vincere anche le ombre più lunghe. Quelle prodotte dai pregiudizi degli uomini e che la Storia, nonostante tutto, ci chiede di non dimenticare.


Pagina Facebook 



Potete trovare il romanzo qui!

17 GENNAIO

Recensione: Un disastro chiamato amore - Chiara Giacobelli

Un disastro chiamato amore

Titolo: Un disastro chiamato amore
Autore: Chiara Giacobelli
Genere: Contemporary Romance
Editore: Leggereditore
Pagine: 330
Prezzo: 1.99€ eBook
        7.45€ cop. rigida
        8.41€ cop. flessibile
Data di pubblicazione: 14 Luglio 2016


Francese con un lavoro a Parigi e un appartamentino a Montmartre, Vivienne Vuloir è una ragazza buffa e imbranata che colleziona una figuraccia dopo l’altra, fa i conti con una fallimentare carriera di scrittrice e soffre di un numero indefinito di fobie. A trent’anni ha dimenticato il sapore di un bacio, si è adattata a essere identificata come “quella che si occupa di gossip”, ma soprattutto ha perso completamente fiducia nel genere umano, specialmente se maschile. Quando un giorno riceve un’inattesa telefonata da un certo Mr Lennyster, figlio di un’importante attrice italiana su cui ha da poco redatto un dossier, è certa di stare per subire una grossa lavata di capo. Invece, l’uomo vuole commissionarle la biografia della madre. Così, ben presto Vivienne si troverà a dover affrontare un’avventura a cui non è affatto preparata: un viaggio in Italia, un libro da scrivere, un uomo affascinante, dolce ma oscuro, e una villa piena di misteri da risolvere. Tra gaffe, tentativi maldestri di carpire i segreti della famiglia Lennyster, amori e altre catastrofi, Vivienne, inguaribile pessimista, capirà che la vita le sta per riservare una sorpresa inaspettata...

recensione

Buongiorno Lettori!
Benvenuti nella mia prima recensione del 2019! Devo ammettere che in queste vacanze mi sono dedicata molto alla lettura, per cui ci vedremo spesso in questi giorni con tanti romanzi diversi. E voi, avete avuto tempo di leggere? Spero proprio di sì.
Come primo romanzo di quest’anno ho voluto scegliere qualcosa di divertente, romantico e made in Italy; la mia scelta è ricaduta su “Un disastro chiamato amore” e devo dire che non sono rimasta delusa, ma partiamo dall’inizio.

Immagine correlataIl romanzo parla di Vivienne, una giornalista che aspetta ancora l’occasione della vita mentre è costretta a fare un lavoro che non le piace, non crede più nell’amore ed ha un numero imbarazzante di fobie e paure. Capirete perché, quando riceve una chiamata da un certo Mr Lennyster, pensi immediatamente di star per ricevere la più clamorosa lavata di capo della sua vita dal figlio ricco e viziato della sua attrice preferita Elisabetta Grimaldi. 
Arrivata in ufficio pronta a vendere cara la pelle scopre che in realtà quello che questo misterioso signore, o meglio la sua segretaria dal tono snob, vuole dirle non è quello che pensa: le vuole offrire un lavoro. Non un lavoro qualsiasi, ma proprio quell’occasione della vita che stava aspettando.
Tre mesi da trascorrere in Italia, nella fantastica villa in Liguria della sua eroina, per scriverne una biografia. Ovviamente non ci pensa due volte e sarebbe tutto fantastico se riuscisse a saltare sul primo aereo in partenza per l’Italia e a cogliere al volo questa occasione… se non fosse che ha paura degli aerei e delle grandi occasioni.

«Sei bucolica».«Non sono bucolica, Viv. Sono ottimista. E dovresti imprare a esserlo anche tu».Finalmente alzo la testa dalla mia cioccolata fumante; la guardo con tutta la persuasione che mi riesce di racimolare.«In un'altra vita forse sì, imparerò a farlo. In questa preferisco essere catastrofica. Terribilmente catastrofica.»
Caricata quasi a forza sull’aereo dalla sua migliore amica, Angy, arriva in Italia con una valigia e la sua dose di sfortuna che non la lascia mai, pronta per incontrare il cinquantenne Mr Lennyster. Da questo momento in poi tutto ciò che poteva andare storto accade a partire dallo stesso Mr Lennyster: non solo non è l’uomo di mezza età che pensava di incontrare, non solo è il ragazzo più bello che abbia mai visto, non solo lo scambia per un cameriere ordinandogli una limonata fresca, non solo sembra nasconderle qualcosa di inquietante, ma scopre che dovrà trascorre la maggior parte dei suoi tre mesi in Italia con lui. Niente di peggio per una donna che ha paura anche dell’amore.
Dopo aver inaugurato il suo soggiorno con una bella visita al Pronto Soccorso, tra i due nasce una strana complicità e attrazione, impossibile da negare anche per Vivienne. Peccato che ci siano molti misteri in quella villa, molti segreti che girano intorno alla figura di Elisabetta Grimaldi e soprattutto una presenza ingombrante, la giovane Emily. Chi è? Perché vive nella villa di famiglia Perché sembra starle antipatica? E soprattutto: perché Alex Lennyster sembra essere così legato a lei?


Alex fa scorrere le braccia attorno alla mia schiena, spingendomi con prudenza verso di sè, centimetro dopo centimetro, fino a che non mi ritrovo incollata a lui. La sua fronte si appoggia piano alla mia, la punta del naso mi accarezza il viso.
«Puoi fidarti di me. Te lo prometto
»
Questo romanzo mi è piaciuto molto, è ironico, divertente e frizzante al punto giusto. Vivienne è una protagonista simpaticissima, continuamente in lotta con le proprie fobie, quelle vere e quelle che riesce ad immaginarsi e far diventare reali in un lampo. Non è la classica protagonista bella, brava e subito simpatica a tutti, anzi, ma è proprio per questo che è stata subito simpatica a ME.
Dice sempre la cosa sbagliata ed è perseguitata dalla sfiga, ma allo stesso tempo è leale ed onesta, per questo riesce ad accaparrarsi il benvolere del lettore in un lampo.
Anche Alex non è male. In realtà l’ho odiato per la maggior parte del romanzo (AHAHAHAH), un po’ perché nasconde le cose a Vivienne, un po’ perché sembra avere dei torbidi segreti e un po’… perché è troppo perfetto. Insomma era il candidato numero uno per far scoppiare la loro storia d’amore, ma fortunatamente sul finale si riprende un pochino. 

Ho passato anni a prendere in giro le mie amiche per come si riducevano dietro a uomini e innamoramenti. Mi sembravano così cretine... e adesso sono la più cretina di tutte! 
Mi è piaciuta anche quella sfumatura di mistero che avvolge tutta la loro storia d’amore. Infatti il segreto di Emily aleggia nella casa e nelle loro vite fino alla fine e proprio quando sembra che possa essere svelato, non accade e non ci resta che immaginarci quale potrebbe essere la soluzione. Spero che ci sia un secondo romanzo in arrivo, perché mi è rimasta addosso la curiosità di saperne di più di questa misteriosa comparsa. Da dove viene? Perché è così confusa e bisognosa di Alex? Vorrei che trovare la risposta a tutte queste domande esattamente come lo vorrebbero Alex e Vivienne. 
Risultati immagini per blonde guy gif In conclusione, “Un disastro chiamato amore” è un romanzo che vi consiglio. Se siete in cerca di una storia leggera, sorprendente e romantica, se avere bisogno di un buon libro per distrarvi dalle fatiche della giornata e se avete voglia di un po’ di novità.
Non conoscevo questa autrice e sono rimasta molto sorpresa e felice della scoperta, non vedo l’ora di leggere altri suoi libri. Ve la raccomando.
Spero di esservi stata utile, ci vediamo alla prossima recensione!








VOTO:
          1/2


lunedì 14 gennaio 2019

Segnalazione: Un sogno da favola - Fabiola D'Amico

segnalazione

Buon pomeriggio Lettori! Oggi vi propongo un romanzo che conoscerete già, ma in una chiave completamente diversa. Non siete curiosi?

17 GENNAIO



Titolo: Un sogno da favola
Autore: Fabiola D'Amico
Genere: Contemporary Romance
Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 352
Prezzo: 1.99€ eBook
          10.00€ cop. rigida
          10.90€ cop. flessibile
Data di pubblicazione: 17 Gennaio 2019


Carlotta Russo è un giudice del tribunale di Genova, e odia gli uomini, ma ha deciso di prendere in mano la sua vita e fare il grande passo: si sposa. Già, Carlotta ha deciso di convolare a nozze con se stessa e per l’occasione ha organizzato una cerimonia elegante e sfarzosa. La notizia coglie di sorpresa gli amici che, però, non le negano il loro aiuto. Tra questi si fa avanti Luca Tommasini, un modello molto affermato, con il quale Carlotta non ha un rapporto idilliaco, perché pensa che sia un buono a nulla, capace solo di mostrarsi nudo sulle riviste più famose. La vicinanza però farà sbocciare una forte attrazione tra i due e il destino ci metterà del suo. La vita di Carlotta sarà stravolta da un arrivo inaspettato che le ammorbidirà il cuore e le permetterà di capire che oltre la bellezza fisica Luca sa essere un grande uomo...
Risultati immagini per adelaide kane gif
«Una storia d’amore, litigi e tanta passione. 
Perché quando scatta la scintilla,
Bisogna arrendersi ai sentimenti…»
Dicono di questo romanzo:

«Una storia scoppiettante, un romanzo ironico, divertente, passionale e molto romantico.»
-Unknown-


«Il classico libro che si legge tutto d’un fiato!»
-Unknown-

«La storia di Carlotta e Luca vi farà sospirare, ridere ed emozionare.»
-Unknown-

«Occhi a cuore e bocca con un sorriso a trentadue denti. Ecco la mia espressione dopo aver letto di Carlotta e Luca.»
-Unknown-

l'autore


Fabiola D'Amico è cresciuta ad Aspra, in provincia di Palermo, e vive a Bagheria. Il lavoro occupa gran parte del suo tempo ma appena può s’immerge nella lettura o nella scrittura. Con la Newton Compton ha pubblicato Un giorno da favolaUn matrimonio da favola, Amore per treIo lo chiamo amore e Scommettiamo che è amore?





Pagina Facebook 




Potrete trovare il romanzo qui!

17 GENNAIO

Review Party: Il giustiziere - Julia Sykes


















Titolo: Il giustiziere
Autore: Julia Sykes
Genere: Dark romance
Editore: Quixote Edizioni
Serie: Impossibile #2
Pagine: 251
Prezzo: ebook 4,49
Data di pubblicazione: 11 Gennaio 2019


Con una vita che sta crollando a pezzi, tutta attorno a me, non merito un uomo come Clayton Vaughn. Quell'agente dell'FBI, sexy all'inverosimile, mi ha promesso che mi avrebbe protetto dai violenti Latin Kings, ma le cose belle come lui non succedono alle ragazze danneggiate come me.

A dispetto della mia riluttanza, insiste per tenermi vicina. Mi regala il dolce sfogo che posso trovare solo attraverso la sottomissione sessuale e mi sto rapidamente assuefacendo a lui. Sono impaziente di dargli il mio corpo, ma Clayton è determinato a possedermi cuore e anima. Posso imparare a fidarmi del suo amore e della sua protezione? O la vita mi verrà strappata dai pericoli che mi circondano?


Impossible series:
1. Impossibile (recensione qui)
1.5  Impossible: the companion trilogy
2. Il giustiziere
3. Rogue
4. Knight
4.5 Wedding knight
5. Mentor
6. Master
7. King
7.5 A decadent Christmas
8. Czar
9. Crusader
9.5 Prey
10. Highlander
11. Centurion
12. Dex
13. Hero

Copia omaggio fornita gentilmente da Quixote Edizioni

recensione


Buongiorno e buon lunedì!
Si inizia benissimo la settimana con un nuovo Review Party dedicato al nuovo romanzo di Julia Sykes, “Il giustiziere” e a tal proposito ne approfitto per ringraziare Chiara de Il libro sulla finestra per avermi inclusa in questo bellissimo evento. Ma non perdo più tempo perché non vedo l’ora di parlarvene perciò bando alle ciance!


Il romanzo inizia con il botto e immerge subito il lettore nella storia e nei due personaggi. Uno già lo conosciamo ed è Clayton; l’altra protagonista è Rose che impareremo a conoscere lungo il corso del romanzo.
La scena si apre in un bar che Rose frequenta spesso; sin da subito nota il nostro Clayton bere al banco, da solo e decide di farsi avanti. Rose sa che quello non è il posto di un brav’uomo. Basta uno sguardo affinchè tra i due nasca quella scintilla che li porterà a passare la notte insieme. Rose sa bene che per lui lei sarà solo un passatempo, niente di serio ma non conosce ancora la vera natura di Clayton e il suo animo gentile. Cosa succederà tra i due?