venerdì 26 ottobre 2018

Recensione: La battaglia della corona maledetta - Kendare Blake



Titolo: La battaglia della corona maledetta 
Autore: Kendare Blake
Genere: Fantasy 
Editore: Newton Compton 
Serie: Three Dark Crowns #2 
Pagine: 416
Prezzo: Cartaceo 14,90 ebok 4,99
Data di pubblicazione: 27 Settembre 2018


Dopo gli incredibili avvenimenti che si sono succeduti durante l’Esordio delle tre sorelle regine, è iniziato l’anno dell’Ascensione. Ciascuna delle tre, Katharine, Arsinoe e Mirabella, dovrà accrescere il proprio potere per annientare le altre, fino a che non ne rimarrà una sola a reclamare per sé il trono. Katharine, un tempo la più debole e innocua, è più forte di quanto non sia mai stata. Arsinoe, dopo aver scoperto la verità sui suoi poteri, deve decidere al più presto una strategia senza far sapere alle rivali che cosa le è successo. Mirabella, da tutti ritenuta la minaccia più pericolosa, deve fronteggiare le insidie che si abbattono su coloro che la circondano, mettendoli in un pericolo che lei stessa non sembra in grado di evitare. Chi riuscirà a prevalere sulle altre e a conquistare, finalmente, la corona?

Three Dark Crowns Series: 
1. La  battaglia delle tre corone (recensione)
2. La battaglia della corona maledetta 


Copia omaggio fornita gentilmente da Newton Compton Editori

recensione

Eccoci qui lettori accaniti a parlare, FINALMENTE, del seguito del primo capitolo della serie “Three dark crowns”, “La battaglia della corona maledetta”.
Ringrazio innanzi tutto la casa editrice Newton Compton per avermi dato la possibilità di recensire questo romanzo.
Il primo romanzo della saga ci aveva lasciato con non poche domande e con un finale aperto che chiaramente ci faceva capire che ci sarebbe stato un corposo seguito.
Così è stato.
Abbiamo lasciato le tre regine, Katharine l'avvelenatrice, Arsinoe la naturalista e Mirabella l'elementale dopo l'Esordio, con tutti gli avvenimenti assurdi che esso si è portato con sé.
Adesso la regina che sembra più predisposta ad arrivare al trono e ad eliminare le altre due sorelle è Mirabella.
Mirabella che odia Arsinoe con ogni forza dopo l'esordio e che vuole soltanto la sua fine più dolorosa.
Mirabella ferita, lontana da Joseph, il ragazzo misterioso di cui si è innamorata durante il naufragio e che le ha spezzato il cuore scoprendo che in realtà sta con Jules, naturalista dai poteri eccezionali.
Dal canto suo Arsinoe vuole cercare in ogni modo di impedire che l'Anno dell'Ascensione faccia si che le sorelle si uccidano fra di loro, inconsapevole del piano di Mira per annientarla.

Katharine, dopo aver passato giorni lontana dalla sua terra, ed essendo tornata misteriosamente, senza alcuna spiegazione di dove fosse, risulta cambiata radicalmente.
Infatti la ragazza insicura e instabile che era prima dell'Esordio, sembra essere totalmente sparita, sostituita da una spietata calcolatrice con sete di sangue. Il sangue delle sorelle.
Chi la spunterà fra le tre? Chi riuscirà ad accrescere i propri poteri al punto di sovrastare le altre due?
Non intendo farvi spoiler, quindi non mi dilungherò oltre sulla trama di questo libro.
Il primo capitolo della storia inizialmente mi aveva destabilizzata: le prime pagine mi ero risultate leggermente pesanti e poco scorrevoli, con tanti nomi difficili da ricordare e descrizioni dei personaggi che mi risultavano troppo articolate.
Ovviamente ho capito in seguito che era necessario quello “spiegare” e quella lentezza perché la storia è davvero ben strutturata e ben assestata con tutti gli elementi, mai messi a caso.
Così è stato anche per questo secondo capitolo.
All'inizio dobbiamo, per così dire, riprendere il filo della storia, visto l'epilogo traumatico del primo libro.
Dunque all'inizio è stato un po' difficile rientrare nella storia, ma, come immaginavo, già da metà libro mi ha coinvolta come era stato già da prima.
Come dicevo, le ambientazioni, i personaggi e la storia sono ben strutturati, mai messi a caso e la suspance amalgamati ben bene ai colpi di scena che ci lasciano senza fiato, fanno che si il romanzo si legga abbastanza velocemente e con curiosità e voglia di sapere cosa accadrà alla fine.
Questa volta ero preparata al fatto che non sarei venuta a conoscenza della storia, poiché ci sarebbe stato sicuramente un seguito, quindi la fine mi ha lasciata un po' con l'amaro in bocca, ma non come “La battaglia delle tre corone” che pensavo fosse autoconclusivo.
Devo dirverlo, a questo punto, non vedo davvero l'ora di poter leggere il capito finale di questo meraviglioso fantasy.
I personaggi, andando avanti, acquisiscono sempre più valori e diventano sempre meglio costruiti e meglio descritti.
Ognuna delle tre regine cambia e muta in questo libro, ognuna in modo diverso.
Ovviamente non posso non consigliarlo a voi amanti del fantasy e se lo avete già letto sono davvero davvero curiosa di sapere cosa ne pensate, perciò commentate pure e ditemi la vostra.
Adesso vi lascio e vi do appuntamento alla prossima recensione.

Baciniiiii





VOTO:

Nessun commento:

Posta un commento