martedì 22 ottobre 2019

Review Party: Stellato il cielo com'è - Giacomo Assennato


















Titolo: Stellato il cielo com'è
Autore: Giacomo Assennato
Genere: Contemporaneo
Editore: Self-publishing
Pagine: 172
Prezzo: ebook 2.99
Data di pubblicazione: Settembre 2019


Federico ha un dolore accecante, una sofferenza atroce che ha spazzato via la sua vita gioiosa sostituendola con un presente in cui si muove smarrito e incattivito. Ha due strade davanti a sé: perdersi in quel niente che gli è rimasto della sua storia con Patrizio, continuando a nutrirsi dei momenti belli che l’hanno accompagnato negli ultimi otto anni oppure riuscire a ricostruirsi. “Ma il tempo aggiusta tutto”, gli suggeriscono le persone intorno a lui, e Federico sente che in fondo è vero, ma a ogni piccolo passo che compie verso la serenità, aumentano in lui i sensi di colpa: non vuole dimenticare, non vuole lasciare svanire nel nulla la sua grande storia d’amore. La vicinanza di due amici, che gli trasmetteranno la loro vitalità, gli permetterà di trascorrere momenti sempre più sereni e lo aiuterà a capire che non c’è nulla di sbagliato nell’andare avanti e nel ritrovare la gioia di vivere.


Copia omaggio fornita gentilmente dall'autore

recensione

Buongiorno e benvenuti/e in questa nuovissima recensione! Oggi ho il piacere di partecipare al Review Party di un romanzo autopubblicato che mi ha subito incuriosito dalla trama. Pronti/e a scoprirne di più?


Federico sembra aver perso tutto; il suo compagno, Patrizio, è scomparso. E’ morto da un mese circa e lui sembra aver perso la voglia di vivere. Non riesce a fare nulla nemmeno a prendersi cura di sè stesso in quelle che dovrebbero essere le azioni basilari di una normale esistenza umana. E’ caduto in un vortice di depressione che lo sta risucchiando e trascinando al suo interno e sembra che non ci sia nulla che possa aiutarlo ad uscirne. Ma proprio quando tutto è perduto ed ogni speranza  scompare, è proprio in quel momento che si rialza. 


Questo romanzo, raccontato dal punto di vista di Federico e per alcuni capitoli da Patrizio, è la storia di un giovane uomo che deve fare i conti con ciò che il destino ha riservato per lui. Perdere una persona cara, il proprio compagno, la persona che si ama non è semplice. E non lo è nemmeno lasciarla andare; liberarsi dei ricordi, degli oggetti, della stessa presenza. Per questo inizialmente Federico non vede via d’uscita dalla sua condizione. L’uomo che ha amato per otto anni della sua vita, il suo grande amore se ne è andato, come farà a vivere? 


Però, lentamente, giorno dopo giorno, con l’aiuto del suo amico Martino principalmente e anche della sua famiglia, inizia nuovamente a vivere. Ritorna a lavorare nel luogo in cui lavorava con Patrizio, prende in carico un progetto, esce con gli amici. Eppure tutto ciò sembra non bastare per eliminare la ferita, il dolore provocato dall’assenza del suo amore. Lui è lì, sempre con lui, in ogni momento, in tutte le cose. 
Il romanzo scorre abbastanza velocemente e il lettore vede la rinascita di questo personaggio che cambia e affronta il dolore, riscoprendo anche sè stesso. Mi sarebbe piaciuto che alcune situazioni venissero approfondite così come alcuni personaggi, come Martino. Invece, l’autore si concentra principalmente su Federico.

La scrittura è scorrevole e il romanzo procede spedito fino alla fine. Una fine che è, per me, aspettata dall’inizio, però, giusta. L’unico appunto che farei e che non mi ha fatta impazzire è che tutto è troppo veloce. L’idea di base è molto bella però sicuramente poteva essere sviluppata in maniera più approfondita, prendendo in considerazione anche altri aspetti e punti di vista anche perchè nel libro sono presenti temi molto forti ed importanti che non vengono approfonditi a dovere e che, secondo me, meritavano qualche riga in più. Forse mi avrebbe coinvolta ancora di più di quanto già non lo fossi! 
Ma a parte questo, devo dire che mi è piaciuto. Certo non è una storia per cuori deboli, ecco! 

Detto questo, come avete potuto capire, il romanzo mi è piaciuto ma con qualche riserva. Ma ve lo consiglio nonostante tutto perchè, alla fine, la storia di Federico potrebbe essere un insegnamento e un esempio per molte persone. 



Ci vediamo alla prossima,
VOTO:

4 commenti:

  1. Grazie per aver partecipato al Review party e dato un'occasione al libro di Giacomo ☺️

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio anch'io e di cuore per avermi recensito. Vedo che non ti ho convinto completamente e ti ringrazio delle indicazioni che mi fornisci. È giusto così. Grazie davvero.

    RispondiElimina
  3. Bella recensione e Che belle gif hai inserito!

    RispondiElimina
  4. mi trovi mmolto d'accordo con il tuo giudizio, proprio stamattina ho iniziato la bozza della mia recensione e alcune cose le abbiamo scritte abbastanza simili

    RispondiElimina