mercoledì 21 febbraio 2018

Recensione in anteprima: Tutto l'infinito del cielo - Angela Contini



Titolo: Tutto l'infinito del cielo
Autore: Angela Contini
Genere: Contemporary Romance
Editore: Newton Compton Editori
Serie: Vermont #3
Pagine: 256
Prezzo: 0,99 € (e-book) 
           5,90 € (cartaceo)
Data di pubblicazione: 22 Febbraio 2018


Una nuova dolcissima commedia romantica al sapore di cioccolato.

Jordan Peterson è un ricco rampollo che gestisce l’azienda di famiglia, cercando di salvarla dal fallimento a seguito della crisi. Tra gli investimenti in cui Jordan si lancia, c’è un beauty center che vorrebbe aprire al posto della pasticceria della bella e ribelle Mackenzie Morgan, chioma rosso fuoco e cuore irlandese. La ragazza non ha alcuna intenzione di perdere il lavoro per un capriccio di Jordan, così si fa incatenare alla porta della pasticceria per impedirne la chiusura. Quando Jordan arriva sul luogo della protesta, litiga subito con Mackenzie. I due, infatti, sembrano proprio non riuscire ad andare d’accordo, ma dovranno mettere da parte la reciproca antipatia per trovare una soluzione. E il modo migliore per affrontare i loro problemi potrebbe essere proprio la dolcezza...


recensione

Adorate lettrici mi trovo qui davanti al foglio bianco con la "sindrome del blocco dello scrittore" dopo aver avuto l'onore di leggere in anteprima Tutto l'infinito del cielo di Angela Contini. Io, ora, non so davvero cosa scrivere su questo romanzo, non perché sia a corto di parole ma perché ho come la sensazione di non poter dare giustizia a questo libro bellissimo. 
Ho trovato l’ispirazione. Il cielo mi ha suggerito l’idea. O meglio, tutto l’infinito del cielo.
Angela Contini ha la capacità di emozionarmi ogni volta parlando in maniera semplice di cose semplici: descrive così bene i sentimenti che vivono i protagonisti, dall'odio iniziale alla passione prorompente. A mano a mano che procedevo nella lettura mi sono resa conto che alla fine avrei dovuto abbandonare non soltanto i personaggi ma i luoghi, il Vermont! Io che di solito amo posti affollati stile New York City, mi sono innamorata di questo luogo magico, adorabile, voglio trasferirmi nella piccola cittadina immaginaria di Pretty Creek! Un luogo senza tempo dove all'apparenza sembra non accadere mai  nulla, diventa la cornice perfetta in cui si intrecciano tante storie: Nath e Victoria di Tutta la pioggia del cielo, Katherine e Kyle in Tutte le stelle del cielo ed infine Jordan e Mackenzie. 

lunedì 19 febbraio 2018

Segnalazione: Redemption Series - Mya McKenzie

segnalazione
Buon pomeriggio a tutti Lettori Accaniti!
Oggi vi presentiamo un romanzo uscito ieri, sintesi di una trilogia dalle tinte scure e coinvolgenti!
Immergetevi nel mondo di Jack Wade, ecco a voi più dettagli!

18 FEBBRAIO


Titolo: Redemption Series
Autore: Mya McKenzie
Genere: Romantic Suspense
Editore: Self published
Serie: Trilogia completa: Ghost Love #1
                                 Rise of the damned #2
                                 In the line of duty #3
Pagine: 830
Prezzo: 3,50€
Data di pubblicazione: 18 Febbraio 2018


Ghost of love: Tutti sanno chi è Jack Wade, ma nessuno lo conosce davvero. Non gli studenti del corso di sociologia, né i colleghi che lo coprono durante le ronde notturne.
Nessuna delle ragazze che ha sedotto negli ultimi mesi e nemmeno coloro che un tempo chiamava amici.
Neppure Gwen, l’unica a cui abbia permesso di avvicinarsi tanto, è riuscita a comprendere fino in fondo la sua natura. Dietro un sorriso affascinante e un paio di occhi cerulei, si cela una creatura inquieta, oscura come la notte più buia. Un uomo che, una volta dismessi i panni da bravo ragazzo, s’intrufola nelle vite altrui per appropriarsi dei segreti più gelosamente custoditi.
Le vittime non si accorgono del suo passaggio perché lui è come un fantasma, che entra ed esce dalle loro case in punta di piedi, senza rivelare mai la propria esistenza.
Finché, una notte, Jack non entra nell’appartamento sbagliato.
In un luogo in cui sembra che il tempo si sia fermato.
Nel posto in cui un incontro inaspettato potrebbe cambiare per sempre la sua vita.


Rise of the damned: Per tutta la vita Jack ha cercato risposta all’unica domanda che contasse davvero, senza però rendersi conto di essere impreparato ad affrontarne le conseguenze.
La verità che ha scoperto è stata così devastante da spingerlo ad abbandonare la propria casa, l’università e l’unica donna che l’abbia mai amato.
Quando è fuggito da Tampa era un ragazzo stravolto, confuso e ferito.
Ora è un uomo che ha trovato la propria strada, ha intrapreso una nuova carriera e si è prefissato nuovi traguardi.
Eppure in Florida ha lasciato una buona fetta di sé, una parte così importante che gli risulta impossibile ricominciare davvero. Perciò, quando la vita gli offre l’opportunità di chiudere i conti con il passato, Jack non si tira indietro.
Fa ritorno nella sua vecchia città, da coloro che si è lasciato alle spalle.
Con l’obiettivo di ottenere giustizia.
Con l’intenzione di chiedere perdono.
Con l’illusione di poter avere una seconda occasione.


In the line of duty: La vita non è stata generosa con Jack Wade.
Costretto a contare soltanto sulle proprie forze per sopravvivere alla strada, è cresciuto senza affetti, senza una guida, senza sapere cosa significasse amare.
La prima volta che ha aperto il proprio cuore a qualcuno si è ritrovato spiazzato, ferito, di nuovo solo. Ma, invece di piangersi addosso, ha imparato dai propri errori, ha tentato di riallacciare rapporti, ha provato a riscattarsi da tutti gli sbagli commessi.
Però la vita è una gran bastarda, a volte.

E la sua non gli ha di certo teso la mano, non gli ha reso le cose più semplici. Al contrario, l’ha portato a incrociare la strada di una potente organizzazione criminale, a scontrarsi con una famiglia spietata che l’ha privato degli affetti più cari.
Ma Jack non ha mollato. Ha combattuto con tutte le forze per riconquistare e proteggere l'unica persona che abbia dato un senso alla sua esistenza.
Ma la vita è ingiusta e non fa sconti, tanto meno la sua.
Ancora una volta l'ha messo di fronte a un ostacolo immenso, smisurato, il più difficile che abbia mai dovuto affrontare.
Perciò ora Jack si trova a un bivio: può piegarsi a quella sorte avversa che sembra essersi accanita contro di lui o tentare di pareggiare i conti con coloro che l’hanno messo in ginocchio e prendersi quella rivincita che insegue fin dall’istante in cui è venuto al mondo.




Anything worth having is worth fighting for.


estratto

Ghost Love:
La pelle è rugosa attorno la ferita e sotto i polpastrelli posso ancora sentire i bordi frastagliati dei lembi che i chirurghi del General Hospital hanno cucito tra loro. In genere cerco di evitare i ricordi legati a questa cicatrice, ma ogni tanto mi capita di sfiorarla con le dita e riflettere sulle conseguenze che quella semplice decisione ha portato con sé.
Sono trascorsi tre mesi da quella maledetta notte, dal momento in cui una scelta presa con troppa leggerezza ha cambiato tutta la mia esistenza. So che dovrei essere grato al destino per avermi dato una seconda occasione, ma la verità è che la vita che sto conducendo non mi appartiene più.
Ho provato a cambiare, ho tentato di essere un uomo migliore, ma credo di aver fallito.

Io non sono come tutte le altre persone e non posso pretendere di comportarmi come tale. Chi mi sta intorno si aspetta da me scelte e comportamenti che non sono consoni alla mia natura, che finiscono per imbrigliare il mio spirito e smorzare il mio istinto.
C’è qualcosa che non va in me.
E penso che se ne sia accorta anche Gwen.
Tra di noi è calato un velo di apatia, sottile e impalpabile, che sta inesorabilmente soffocando ogni cosa. Non c’è più l’entusiasmo per un nuovo inizio, la spensieratezza dei primi giorni o la passione che ci teneva svegli la notte. È rimasto soltanto il rimpianto per ciò che poteva essere e il rimorso di non aver avuto la forza di perseverare.


Rise of the damned:
Ora che siamo al sicuro, mi prendo qualche attimo per osservarla meglio. La guardo e mi chiedo se sia il caso di riesumare argomenti vecchi di settimane. Forse dovrei soltanto lasciarla libera di vivere la sua vita con l’uomo che ha scelto.
«Cosa vuoi dirmi?» mormora lanciando un’occhiata alla mia bocca socchiusa.
«Nulla. È che per tutto questo tempo mi sono fatto un’idea sbagliata di te. Di noi...»
Le sfioro una guancia con un dito e scuoto la testa, cercando di scacciare la delusione di sapere che le mie speranze erano basate su fondamenta fragili e inconsistenti.

«Non capisco.»
«Non fa niente, non ci pensare. Ora vai e, se hai bisogno di parlare con me, chiama la mia divisione a El Paso e chiedi di Reed. È l’unico di cui mi fidi.»
«E Alek?»
«Tiene molto a te, ma è convinto che io debba starti alla larga. So che farebbe qualsiasi cosa per proteggerti, perciò non mi passerebbe mai un tuo messaggio, nemmeno se si trattasse di una questione urgente.»
«Va bene. Abbi cura di te, Jack.» mormora baciandomi una guancia e sgusciando via.
Resto immobile, a fissare il suo foulard fluttuare dietro di lei e poi scomparire in un effimero volteggio oltre le colonne di marmo rosato. Ogni volta che la guardo allontanarsi è come se un pezzetto di me se ne andasse via con lei. Ogni volta che ci separiamo non posso evitare di domandarmi se avrò la possibilità di vederla ancora.


In the line of duty:
Il segnale acustico della sveglia mi sorprende già seduto, con la schiena dritta, i piedi infilati nelle ciabatte, lo sguardo incollato alla finestra. Come tutte le mattine, osservo la vallata che si estende oltre la proprietà, senza vederla davvero. Non noto i colori pastello del cielo, le tonalità calde delle foglie autunnali o la forza del vento che piega le chiome degli alberi.
Per me, là fuori, è tutto incolore e insapore.
Non perdo tempo a spegnere l’allarme, so che fra qualche istante smetterà anche senza il mio intervento. Ormai sono poche le cose che necessitano della mia presenza, il numero delle persone che conta su di me è ancora più esiguo. Ormai rasenta lo zero.
Mi alzo, mi vesto, scendo di sotto.
Accendo il camino, metto a scaldare l’acqua per il caffè, prendo l’accetta accanto alla porta ed esco. La catasta di legna è sul retro, accanto al garage. È un cumulo notevole, che ho contribuito a far crescere con i rami delle piante potate nei mesi scorsi. C’è così tanto materiale che potrei riscaldare una decina di chalet, grandi quanto il mio, per tutto il prossimo inverno.

Isabel acquistava i ceppi già della misura giusta, io preferisco tagliarmeli da solo. Non è un modo per risparmiare, visto che con il patrimonio che ho ereditato potrei vivere di rendita per il resto della vita, quanto piuttosto una delle poche attività che mi permette di non pensare. È un lavoro meccanico, che non richiede grandi capacità intellettuali ma soltanto un notevole sforzo fisico. Per spaccare la legna devo concentrarmi sul bersaglio, colpirlo nel modo giusto, dosare la forza per non esaurire le energie in pochi minuti.
Ho cominciato questo lavoro la primavera scorsa, più che altro come esercizio per tenermi in forma. I primi ceppi andavano da irregolari brandelli di pochi centimetri a ciocchi così grossi e pesanti che il fuoco faticava a consumare. Ora riesco a ottenerne quattro del tutto identici. Ho soltanto dovuto capire come colpire lo stesso punto con la forza e l’angolazione giusta.
Imparare a vivere da solo, e senza uno scopo, è un obiettivo che invece non ho ancora raggiunto. Richiede una determinazione più forte della mia, una fiducia incrollabile sul prossimo, l’accettazione di una realtà da cui ancora rifuggo. Ci sto lavorando, duramente, mettendoci più impegno di quello che ho riversato nell’arte dello spaccare legna, ma i risultati scarseggiano. Sono ancora fermo a otto mesi fa, al giorno in cui, per un attimo, ho avuto tra le mani la vita che avevo sempre desiderato.



l'autore

Mya è nata nelle campagne del Polesine nella primavera del ‘77, ma si è trasferita con il marito e i due figli nella provincia di Padova, in una piccola cittadina tra i Colli Euganei.
Resterebbe ore a guardare le serie televisive e i film d'azione o ad ascoltare la musica rock.
Il suo colore preferito è il blu, non si stanca mai di mangiare la pizza, il libro che l'ha conquistata è "La scelta" di Nicholas Sparks e l’autore che più ama leggere è Dean Koontz.
Legge prevalentemente gialli e thriller, ma anche romanzi d'azione, d'avventura e, naturalmente, rosa.
Ha iniziato il suo primo romance ai tempi dell'università ma è riuscita a terminarlo molto tempo dopo. Da quel lontano giorno del 2010 non ha più smesso di scrivere e ha già all'attivo 16 manoscritti, 8 dei quali pubblicati tra il 2014 e il 2017.
I suoi romanzi sono quasi esclusivamente ambientati negli Stati Uniti e il titolo in lingua inglese è una peculiarità che li accomuna tutti. Scrive prevalentemente romance contemporanei, ma si diverte a spaziare un po' tutti i sottogeneri, dallo storico fino al romantic suspense.


18 FEBBRAIO

Recensione: La lettrice. Il libro dei segreti - Traci Chee



Titolo: La lettrice. Il libro dei segreti 
Autore: Traci Chee
Genere: Fantasy
Editore: Newton Compton
Serie: Sea of ink and gold #2
Pagine: 384
Prezzo: cartaceo 9,9
             ebook 4,99
Data di pubblicazione: 1 Febbraio 

Sfuggiti per un soffio alle grinfie della Guardia, Sefia e Arciere si sono rimessi in marcia, sfruttando la protezione della foresta per curare le ferite e pianificare la prossima mossa. Arciere è perseguitato da ricordi dolorosi, frutto di un trauma del passato che si ripresenta ogni volta che chiude gli occhi. Quando vengono circondati da un gruppo di marchiatori, Arciere trova finalmente il modo di sconfiggere i suoi incubi: combattere gli aggressori e liberare i ragazzi che tengono prigionieri. Con Sefia accanto, comincia così la sua missione, attraverso il regno di Deliene. Ma più battaglie si trovano ad affrontare e più Arciere desidera combattere ancora, fino a che la sua sete di violenza non rischia di trasformarlo da ragazzo timido a spietato guerriero con un destino di sangue. Non appena Sefia comincia a collegare il destino di Arciere al passato misterioso di suo padre, la minaccia di una nuova guerra tra regni inizia a farsi pressante e i due ragazzi dovranno trovare un modo per evitarla a tutti i costi, se non vogliono che il futuro dell’intero mondo precipiti in un abisso di morte e distruzione.


recensione

Non sapevo da dove iniziare per scrivere questa recensione.
Ho aspettato un anno per leggere questo libro, quando ho visto la data di uscita ero elettrizzata all'idea di poterlo leggere e recensire.
Dove eravamo rimasti?
Avevamo lasciato Sefia ed Arciere in fuga dall'attacco della Guardia, feriti e bisognosi di cure.
I Due si rifugiano nella foresta e, dopo essersi curati, riprendono il cammino di fuga. È lì che i protagonisti incontrano un gruppo di Marchiatori e da qui ci sarà la svolta all'interno del libro.
Le storie sono come le persone. Migliorano con l'età. Ma non tutte le storie vengono ricordate, e non tutte le persone invecchiano.

venerdì 16 febbraio 2018

Segnalazione: Cenere sulla brughiera - Francesca De Angelis

segnalazione

Siete amanti de "Il Corvo"?
Amate "Cime tempestose"? 
Ecco, questo romanzo potrebbe essere proprio per voi! "Cenere sulla brughiera" li mette insieme in un connubio originale e inaspettato! 

GIA' DISPONIBILE




Titolo: Cenere sulla brughiera
Autore: Francesca De Angelis
Genere: Narrativa
Editore: Arduino Sacco Editore
Pagine: 228
Data di pubblicazione: Settembre 2016


Catherine Barret nacque in una piccola cittadina dello Yorkshire, crescendo felice fra le brughiere che caratterizzano quei luoghi. Un infanzia ridente che sembrava poter durare in eterno viene spezzata dalla morte dei suoi genitori Elizabeth e Robert Barret. Cathy assieme alla nonna Mary e alla sua infantile zia Clarisse viene è costretta ad immigrare negli Usa. Dopo la morte della nonna, seguita successivamente da quella della zia, Catherine viene affidata ai Finch una coppia snob e sgarbata che la maltratta in continuazione. La ragazza troverà un po' di sollievo con l'amicizia e successivamente storia d'amore con il tormentato Logan suo compagno di classe, ragazzo fragile che cela la sua infelicità con un facciata allegra e solare. Dopo giorni di idillio, Logan scompare. Catherine dovrà così fronteggiare da sola il bullismo dei suoi compagni di classe. Fra mille peripezie dopo essere scampata ad una violenza di gruppo da parte dei suoi compagni, si ritroverà a fuggire per la campagna, braccata dalla polizia che la considera responsabile della morte dei suoi amici e dei suoi genitori adottivi. Cathy da innocente verrà condannata alla pena capitale dopo essersi ricongiunta con Logan ed aver appreso di essere stata usata da John Cabol un perfido avvocato amico dei Finch, assassino degli stessi che ha visto in lei lo strumento ideale per realizzare i suoi loschi piani. Il lieto fine arriverà solo con la pace eterna, poiché nelle mie storie spesso è solo l'aldilà il luogo di pace. Nei miei racconti i protagonisti sono quasi sempre ragazzi soli e gli adulti che dovrebbero proteggerli diventano spietati carnefici senz'anima. Solo gli adulti deboli, in questo caso rappresentati dall'infantile ed un po' pazza zia Clarisse e gli anziani nonni di Logan rappresentano il bene che però è sempre destinato a soccombere. In questo romanzo ispirato a “Cime Tempestose” spesso citato nel libro come romanzo preferito dalla protagonista ho voluto rappresentare il lato oscuro nel mondo dove la vita, la felicità e l'amore vengono abbattuti dal denaro e dalla sete di potere qui rappresentati dal malvagio avvocato Cabol.  
"È duro perdonare, e guardare codesti occhi, e toccare codeste mani consunte. Baciami ancora; e non farmi vedere i tuoi occhi! Ti perdono per quello che mi hai fatto. Io amo la mia assassina; ma il tuo assassino, come potrei perdonarlo?"

l'autore


Francesca De Angelis nacque a Roma il 10-04-1991 in una gelida giornata di primavera, l'unica sopravvissuta ad potenziale parto plurigemellare. Per avere un quadro di quella che fu la sua infanzia, basta guardare uno di quei film anni 30 con protagonista Shirley Temple dove il lieto fine è presto detto. Le sua giornate erano scandite dalla scuola e dai giochi con gli amici sotto l'occhio vigile della nonna, una signora energica e un po' mascolina che le raccontava spesso le storie e le leggende che aveva appreso dal paesino di montagna dov'era cresciuta. Così nutrita da storie su fate, folletti e principesse l'immaginazione della piccola Francesca iniziò ad essere fertile. Un contributo venne anche dalla florida e grassottella zia materna che ogni pomeriggio, aiutata dalla collana dei libri “I Quindici” rendeva ancora più forte il suo desiderio di lettura. C'era un periodo della sera, che Francesca trovava magnifico in cui il buio cadeva sulla casa della nonna, dove ogni angolo poteva celare un mistero od un bizzarro animale. Essa appariva agli occhi della bimba come un castello incantato. Qualche anno dopo il castello incantato arrivò davvero. A nove anni, dopo la morte della nonna, seguita a breve da quella della zia, la depressione iniziò a divagare nel suo corpicino spingendolo a vedere il lato più orribile del mondo. Qualcuno però non voleva vederla soffrire. Il giorno del suo decimo compleanno qualcuno le recapitò un regalo molto speciale che cambiò per sempre la sua vita. Il regalo era il terzo volume della saga di Harry Potter, della scrittrice britannica J.K. Rowling che divenne da allora la sua Fata Madrina cosmica. Quel romanzo le fece capire come la scrittura, il semplice poggiare una penna su un figlio potesse rinvigorire il suo animo in maniera ancora maggiore di quanto potesse fare qualunque medicina. Da ragazzina Francesca prese ad amare la scrittura e usando delle vecchie bambole prese a dar vita ai suoi personaggi. Oggi, che la sua vita è passata per un quarto ha da poco pubblicato il suo primo romanzo “Cenere sulla Brughiera” per la casa editrice Arduino Sacco. E, sebbene il cammino verso la felicità sia ancora lungo e tortuoso, la ragazza continua a scrivere non volendo mai abbandonare l'attività che ama di più e che la salva ogni giorno dal finire nel baratro.

GIA' DISPONIBILE

Recensione: L'ospite Inatteso - Patricia Gibney



Titolo: L'Ospite Inatteso
Autore: Patricia Gibney
Genere: Thriller
Editore: Newton Compton Editori
Serie: Lottie Parker #1
Pagine: 474
Prezzo: € 2,99 (ebook) 
           € 8,50 (cartaceo)
Data di pubblicazione: 4 Gennaio 2018


La buca non era profonda. Un sacchetto di farina avvolgeva il piccolo corpo. Tre faccine guardavano dalla finestra, gli occhi neri di terrore. Uno dei bambini disse: «Chi sarà il prossimo?» 
La detective Lottie Parker cerca un collegamento tra la morte di una donna assassinata in una cattedrale e quella di un uomo impiccato a un albero del suo giardino. Le vittime hanno infatti un passato oscuro in comune. Ma nel corso delle indagini Lottie vede man mano riaffiorare antichi dolori che ben conosce, e quello strano caso sembra iniziare a riguardarla personalmente. Solo muovendosi in fretta potrà fermare l’allungarsi della scia di sangue, ma andare fino in fondo potrebbe farle correre un pericolo terribile che la riguarda molto da vicino…



recensione

Buongiorno lettori, come ve la cavate? È da un po' che non ci si legge! Colpa mia, tra gli impegni vari, i libri che avevo da leggere hanno fatto un po' di polvere, ma oggi torno qui per parlarvi di uno dei miei generi preferiti. Lo so che lo avete capito, sì parlo proprio del thriller! Adoro questo genere di libri e grazie a Newton Compton Editori ho avuto la possibilità di leggere ’ L'ospite Inatteso ’ di Patricia Gibney. Lo avevo puntato fin dal momento in cui è spuntato nella categoria ’ prossimamente ’ del sito web Newton e sono stata felice di poterlo leggere in anteprima, nonostante la recensione arrivi così tardi. Perciò, bando alle ciance ed immergiamoci nella recensione di questo romanzo. 
‹‹Durante quegli ultimi momenti di agonia lasciò che le ombre la portassero in un poto di luce e benessere, raggiunse una pace che non aveva mai provato in vita sua. Piccole stelle le pizzicarono gli occhi, prima che l'oscurità inondasse il suo corpo morente.›› 

mercoledì 14 febbraio 2018

Consigli librosi per un San Valentino perfetto!

Buonasera a tutti cari Lettori Accaniti.
Oggi è San Valentino, la festa degli innamorati, il giorno in cui dimostrare il proprio romanticismo senza risultare troppo melensi... o forse no! 
Una cosa è certa, noi Lettrici Accanite oggi abbiamo alcuni consigli librosi per voi per rendere questa serata indimenticabile in compagnia di un bel libro... Curiosi? 
Beh, restate con noi fino alla fine del post e godetevi i nostri consigli, indipendentemente dalla vostra situazione sentimentale attuale (la mia è inesistente, fate voi!).


i tipici libri da leggere a san valentino


Vi sembrerà tipico, e infatti è così. In un giorno come questo come non leggere uno dei romanzi di Colleen Hoover? Come non leggere "9 Novembre"? Noi l'abbiamo amato alla follia, la storia di Ben e Fallon ci ha fatte innamorare, ci ha fatte piangere e poi... e poi. 
Sicuramente, questo della Hoover è uno dei romanzi dove l'amore tra i protagonisti è più forte di qualsiasi altra cosa al mondo.


"Sei il mio sole anche di notte" di Amy Harmon è uno dei libri più dolci che possano esistere al mondo. Non importa quante volte lo si legga, è sempre come la prima volta. 
La storia d'amore di Ambrose e Fern è una di quelle che non si dimenticano facilmente. E, soprattutto, è una di quelle che tutte noi lettrici vorremmo vivere almeno una volta nella vita (possibilmente, una volta trovato un ragazzo come Ambrose sarebbe bello non perderlo per nessuna ragione al mondo!)
Non poteva mancare ovviamente la regina del romance italiano, Anna Premoli! Tra noi Lettrici Accanite c'è stato un momento di grande indecisione su quale romanzo consigliare, ma alla fine abbiamo deciso di optare per "Non ho tempo per amarti", l'ultimo arrivo tra gli scaffali Newton. Perché? Perché crediamo che sia uno dei più grandi esempi di amore puro di cui la Premoli abbia mai scritto. Quell'amore che trascende anche pregiudizi come quello dell'età... L'amore va sempre vissuto senza vergogna! 


libri per single



Siamo così generose che abbiamo anche pensato a dei libri per persone single... proprio come noi! A chi vogliamo prendere in giro, questi consigli sono soprattutto per noi, ma perché non estendere il nostro disagio anche agli altri? Ed ecco qui "Mr Sbatticuore". Una donna single, un vicino molto focoso e... rumoroso. Quale migliore compagnia di Simon?!

Per le ragazze che non hanno trovato il proprio "lui", una lezione importante: meglio sole che male accompagnate. "Il peso specifico dell'amore" parla di una donna come tante, che non riesce ad uscire dalla relazione ormai finita in cui si ritrova.
La paura? Rimanere sola. Ma la vita ha una lezione da insegnarle, non si è mai soli se si ama se stessi.

Un classico, "Donne che amano troppo". Storie di ragazze, mamme, donne in carriera che non riescono ad uscire dalla gabbia che è diventato il loro rapporto. Storie di amori malati, che non possono più essere chiamati tali. Da leggere, riflettere e accogliere, perché ricordate: l'amore più grande della vostra vita, dopo forse i figli, siete voi.



libri... piccanti

Ed ecco qui un'altra categoria... i libri piccanti. Sìsì, lo sappiamo, il San Valentino dovrebbe essere romantico e dolce... Tutto sopravvalutato! Anche un libro erotico può essere un'ottima compagnia, soprattutto in una giornata come questa...  e chi meglio di Antony può farlo? L'uomo più sexy che possa esistere tra i bookboyfriend creati! Ahhh, cara Sylvia Kant, cosa hai creato! Un piccolo paradiso per le amanti degli erotici. Ovviamente, "Prova ad amarmi" è una lettura imperdibile!


Ovviamente non poteva mancare Christian Grey. Diciamocelo, tutti abbiamo letto la sua storia. Inutile mentire e anche girarci attorno: le Sfumature sono un must per tutti coloro che si approcciano al genere erotico. E la storia di Christian e Anastasia, per certi versi, è romantica... che bel San Valentino, vero?


Perché inserire anche "Il mio sbaglio più grande"? Perché l'amore a volte può anche essere malato, può portare a gesti che mai avremmo creduto di poter compiere, può spingerci fino ai nostri limiti e superarli. L'amore e l'odio, due sentimenti così diversi, eppure il confine tra l'uno e l'altro è così sottile quasi da farli confondere. E' possibile odiare qualcuno e, contemporaneamente, amarlo con tutto ciò che si ha? Beh, chiedetelo a Michael...


per coloro che rimpiangono il passato


Tranquilli, noi pensiamo proprio a tutti! Anche a coloro che, in un giorno come questo, vorrebbero avere un gentiluomo a loro disposizione, o anche un semplice stalliere... Ogni riferimento a "Magia di un amore" è puramente casuale, ovviamente (bugia!). Questo romanzo della Kleypas è romantico da morire! John vorrebbe solo vendicarsi di Aline e farla cadere ai suoi piedi, dopo aver fatto fortuna in America, lei invece lo ama da sempre. John non riesce a vendicarsi perché capisce di averla amata ancora, ma non capisce perché lei continua ad allontanarlo... Sono due anime gemelle che si appartengono anche quando sono lontani.


Sullo sfondo della cupa brughiera inglese, "Il diavolo e la rosa" è un romanzo liberamente ispirato alla favola della Bella e la Bestia. La storia di una passione tormentata e di un sentimento purissimo capace di guardare oltre l'apparenza, sgretolare i pregiudizi e dimostrare che la vera bellezza non ha a che fare con la perfezione del corpo ma con l'armonia dell'anima. 

Ophelia ha sedici anni e tutta la vita davanti a sé per coronare il suo sogno d'amore con Joshua, finché non si ritrova a salvare la vita del suo odiato vicino, Lord Percy. Egli, dal canto suo, a causa del testamento dello zio potrà ereditare il suo patrimonio solo se sposerà Ophelia. Spesso si finge di essere diversi per non essere feriti o derisi, invece bisogna sempre mostrarsi per quello che si è in realtà. Philip è un ragazzo dall'apparenza rigida senza cuore, ma molto tormentato; Ophelia schietta e testarda, ma dolce. Per la serie: gli opposti si attraggono sempre. Perché leggere "Non riesco ad esistere senza di te"? Perché è romantico, mai monotono o melenso!

libri... particolari

Un po' di sano e puro trash è accettabile anche a San Valentino, no? Se proprio siamo stufi di quelle storie romantiche e melense, questi libri particolari fanno al caso nostro. D'altronde, cosa c'è di meglio che farsi una bella risata su storie d'amore assurdamente assurde? "Ti lascio ma restiamo amici" è l'esempio perfetto... Tre protagonisti, un triangolo, l'eterna indecisione... Come si fa a biasimare la protagonista? Neanche io avrei saputo decidere tra Brandon e Chase! Perché scegliere quando si può averli entrambi?




"First. La mia prima volta" è uno di quei libri assurdi che una volta letti pensi "Cosa ho appena finito di leggere?". Insomma, una ragazza che istruisce i ragazzi per rendere perfetta la prima volta delle loro fidanzate? Lo sentite l'odore del trash? Ecco perché è un libro che consigliamo! 



Ovviamente, in questa categoria, non poteva mancare lui: "Paper Princess". La storia d'amore più assurda di tutti gli young adult, quella tra Reed ed Ella. Ma allo stesso tempo, la sua assurdità è anche il suo punto di forza. Vi sfido a non ritrovarvi catapultati all'interno della storia, a non amare i Royal, TUTTI. 



Questi erano i nostri consigli per voi.
Ci siamo divertite da matti a scegliere cosa consigliarvi e speriamo che vi siate divertiti a leggere le nostre stravaganti opinioni!
Ma adesso siamo noi quelle curiose: che libro consigliereste a San Valentino? Cosa leggerete stasera? 
Aspettiamo i vostri commenti!
XOXO
Lo staff