domenica 29 luglio 2018

Blogtour + Giveaway: Descendens - Alessandra Paoloni



Buongiorno cari lettori accaniti! 
Oggi sul nostro blog ospitiamo l'ultima tappa del blogtour dedicato al romanzo "Descendens" di Alessandra Paoloni, edito Delrai Edizioni. Restate, inoltre, con noi fino alla fine per una grande sorpresa...
In questa tappa, torneremo insieme tra le vie di Tiepole, attraverso una serie di estratti del prossimo romanzo della serie: "IMAGO".
Ebbene sì, in super anteprima, ecco a voi il titolo del secondo capitolo della serie Descendens! 
Ma siete pronti a tornare a Tiepole con noi? Seguiteci!



Titolo: Descendens 
Autore: Alessandra Paoloni
Genere: Urban Fantasy
Editore: Delrai Edizioni
Serie: Descendens #1
Pagine: 442
Prezzo: 3,99 (ebook)
          16,50 (cartaceo)
Data di pubblicazione: 23 Luglio 2018


Un paese alle porte di Roma, una maledizione stregonica, una discendente tanto attesa per compiere chissà quale maleficio. Quando Emma e la famiglia tornano a Tiepole per la morte del nonno Achille Pagliari, la ragazza è ignara del fardello che porta da sempre: lei è la nipote di Marta Vasselli, la strega di cui tutti hanno paura. Suo padre e sua madre non le hanno mai detto la verità, nascondendole il suo futuro come diretta erede di una malefica e crudele strega. A parlarle di quanto ancora non sa di se stessa sono gli occhi dei tiepolesi, la scrutano e la studiano cercando di carpire i segreti occultati dentro di lei, in attesa di vedere compiersi ciò che stanno temendo da anni. Nessuno sa cosa celi questa maledizione, eppure gli abitanti la temono.

Uno spettacolare urban fantasy italiano, dalla penna talentuosa dell’autrice Alessandra Paoloni, dove niente è come sembra e la vera sfida è sopravvivere alla verità. Le sicurezze della vita sono labili certezze da distruggere per scoprire davvero il proprio destino.


Estratti da Imago

Emma fissò la tomba di Marta Vasselli. Una tomba vuota, anche se la presenza della donna sembrava  tangibile in quel posto. Christian le passò un braccio attorno alla vita e l'attirò a sé. Quel contatto faceva sentire Emma al sicuro, eppure una parte di lei desiderò in quel momento stare da sola. La trasformazione è un affare personale, intimo. E' una sorta di prima volta, alla quale non era certa di essere ancora pronta. Non soltanto il corpo ne sarebbe stato coinvolto, ma anche la sua anima. Entrambi, corpo e anima, avrebbero trovato assieme mutamento e, da quel connubio distruttivo, lei sarebbe rinata dalle proprie ceneri. Dai dolori, dal sangue e dalle lacrime versate sarebbe scaturita una nuova Emma, che avrebbe fatto forse i conti con la vecchia. Ma le due sarebbe state in grado di convivere? Oppure l'una avrebbe annullata l'altra? Di una sola cosa era sicura: entrambe sarebbero fuggite dalla morte. Emma ricordò il ragazzo maledetto, Federico Marino, annientato forse dalla maledizione stessa. Lei, al contrario, avrebbe fatto di tutto per reggere al mutamento. Di questo solo era consapevole. Tutto il resto restava ancora avviluppato nell'ignoto.



La ragazza della foto era molto diversa da quella che Emma aveva conosciuto. In quello scatto la ragazza mostrava un sorriso gioviale e teneva i capelli legati in una elaborata acconciatura. Anche il viso era truccato a dovere e, nel complesso, la sua figura risultava davvero aggraziata. Nulla a che vedere con la persona dallo sguardo folle e le intenzioni omicide che ricordava. Cosa poteva trasformare un essere umano in quello che era diventata lei, prima di morire? Cosa le avevano fatto Tiepole e la sua storia? Emma lasciò andare un sospiro e trovò finalmente il coraggio di posare la rosa su un piccolo altarino di marmo che era stato eretto in un angolo della tomba, sul quale poté vedere altre foto di persone a lei sconosciute, parenti forse della ragazza che riposavano in quel luogo da diverso tempo prima di lei.
«Ci rivedremo presto» si trovò a dire, tornando a guardare la foto sulla lapide.
Ma, quando lo fece, Emma si trovò costretta a sobbalzare e indietreggiare di colpo: l'immagine della fotografia era mutata in maniera innaturale, e il sorriso impresso fino a un istante prima nello scatto era stato scalzato via da un ghigno malvagio. Le labbra della ragazza raffigurata nella foto si mossero a formulare una parola che non seppe comprendere. Sembrò quasi che lei avesse risposto alla sua affermazione e che non vedesse l'ora di rivederla ancora.
Era stato uno scherzo della sua immaginazione? Oppure un avvertimento per un futuro più terrificante del passato appena trascorso?
Le ginocchia le tremarono ed Emma lanciò un grido quando sentì una mano sfiorarle una spalla.


N.B: In questo secondo estratto il soggetto “la ragazza” viene ripetuto di proposito. Per non fare spoiler a chi ancora non ha letto Descendens, ho ritenuto opportuno celare l'identità della ragazza nella foto sulla lapide, personaggio in vista nel primo romanzo. 
Dopo questo viaggio tra le parole di "Imago", noi Lettrici Accanite torniamo ad immergerci tra le strade di Tiepole! 
Ma prima, come promesso, c'è una sorpresa per voi! 
Avrete, infatti, la possibilità di vincere una copia cartacea del romanzo di Alessandra Paoloni commentando almeno 5 delle 7 tappe di questo blogtour (di cui trovere il calendario più avanti) e infine dovrete commentare questa tappa lasciando la vostra mail. Mi raccomando non dimenticatelo!
Alessandra stessa provvederà ad estrarre il vincitore venerdì 3 agosto.
Di seguito potete trovare il calendario del blogtour:


Noi Lettrici Accanite vi auguriamo una buona domenica e buona fortuna a tutti coloro che parteciperanno al giveaway!
XOXO

l'autore

Alessandra Paoloni vive in un paesino alle porte di Roma. Fin da bambina nutre un interesse viscerale per la lettura e per la scrittura, tanto da credere di essere nata con la penna già in mano, pronta a volare in luoghi lontani e mondi diversi con la fantasia. Ama trarre ispirazione dalle piccole cose, anche quotidiane, e non rinuncerebbe mai al freddo autunnale, alla cioccolata calda e a un buon libro. La passione con cui vive la scrittura le ha regalato un percorso editoriale che ha avuto inizio dieci anni fa, un viaggio che dura tuttora e che l’ha vista cimentarsi in tanti generi diversi, senza mai porsi limiti. E chissà dove la porterà la voglia di andare lontano…

8 commenti:

  1. Grazie mille per avermi ospitata! <3

    RispondiElimina
  2. Peccato che questa sia l'ultima tappa perchè il blog tour è stato strepitoso! Ora non resta che incrociare le dita per il giveaway! mastrangelielena@libero.it

    RispondiElimina
  3. Concordo con quanto detto da Elena!
    In bocca al lupo a tutti i partecipanti

    RispondiElimina
  4. Un blogtour eccezionale, tappe davvero incredibili e originali. Se voglio leggere questa storia, assolutamente sì.
    (Lucrezia Greco)
    lucykt86@gmail.com

    RispondiElimina
  5. Forse il blogtour più originale a cui ho partecipato. Intrigo, mistero e molto altro. Leggerò questa storia? 1000 volte si!
    Lisac.reader@gmail.com

    RispondiElimina
  6. Questo blogtour mi è veramente piaciuto, complimenti a tutti i blog che hanno partecipato...e bravissima Alessandra Paoloni che ha scritto un libro davvero intrigante!!!
    maria.grazia.murgia@tiscali.it

    RispondiElimina
  7. O mamma questo estratto lo aspetavo da anni grande Aleee adesso pero voglio sapere come prosegue ne voglio ancoraaaaaa 😍😍😍😍😍

    consuelobaviera@libero.it

    RispondiElimina